Please enable JS
12 Ott 2017 / Diario di Bordo

Una frittura leggera come una nuvola? La tempura giapponese è la soluzione ideale.

Gamberi, calamari, scampi, zucchine, peperoni: non ci sono limiti alla fantasia.

Questo piatto nipponico infatti esalta ogni ingrediente e permette di portare in tavola una frittura leggera e delicata. La sua preparazione è abbastanza semplice basta rispettare alcune regole fondamentali.

Le 4 regole per una tempura perfetta

Per realizzare la ricetta giapponese in modo eccelso occorre rispettare questo semplice memorandum:

Gli ingredienti devono essere tagliati sottili

Piccolo è meglio secondo la cultura giapponese. Le verdure, il pesce o la carne devono essere affettate sottilmente o ridotti a piccoli tocchetti.

Acqua fredda e farina di riso per una pastella perfetta

La pastella ideale deve essere realizzata con farina di riso e acqua frizzante gelata. Un trucco che assicura un ottimo risultato consiste nel mettere la quantità di acqua indicata nella ricetta per almeno dieci minuti nel congelatore.

Lavorare poco la pastella

La pastella di origine nipponica deve essere lavorata quel tanto che basta per amalgamare gli ingredienti.

Olio caldo, ingredienti freddi

Il segreto della leggerezza della tempura sta nello shock termico provocato dal contatto degli alimenti freddi con l'olio bollente. Per questo motivo va preparata all'ultimo momento con gli ingredienti tenuti in frigo e tirati fuori all'occorrenza.

La Tempura di Gamberi

I gamberi in tempura sono una ricetta adatta a conquistare anche i gourmet più esigenti. Profumata, fragrante ed esotica, può essere servita sia come antipasto sia come secondo piatto.

Ingredienti per 4 persone

 

  • 16 gamberi freddi di frigorifero
  • 150 ml acqua frizzante gelata
  • 150 g di farina di riso
  • olio di semi di arachide

Sgusciare i gamberi, privandoli della testa e del carapace lasciando la coda. Preparare la pastella versando nello stesso momento acqua ghiacciata e farina e mescolare brevemente (se possibile con due bacchette come fanno gli chef nipponici). Portare l'olio a temperatura, infarinare i gamberi e tuffarli nella pastella. Friggere pochi pezzi alla volta e per pochi secondi. Togliere dalla padella e farli scolare su un foglio di carta assorbente.

Il tocco gourmet: per un aroma esotico e originale è possibile aggiungere uno o due cucchiaini di olio di sesamo all'olio di frittura.


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page
 
I nostri punti vendita