Please enable JS
25 Nov 2019 / Diario di Bordo

Cosa bisogna fare per conservare al meglio il pesce fresco? Grazie ad alcuni semplici accorgimenti è possibile rallentare i processi di deperimento delle carni e mantenerne più a lungo la freschezza.

Segui le indicazioni che ti forniremo di seguito, per ridurre i rischi connessi alla cattiva conservazione del pesce. Dall’utilizzo di pesce fresco e di buona qualità, dipende, inoltre, anche la buona riuscita dei piatti!

Pesce nel frigorifero? Ecco come

Una volta acquistato del pesce fresco (scopri come verificarne la freschezza in questo articolo), è importante conservarlo in frigorifero, perché le basse temperature aiutano a non farne alterare le proprietà.

Innanzitutto, è opportuno aprirlo per toglierne le interiora e successivamente lavarlo accuratamente. Una volta fatta scolare l’acqua e asciugato bene, il pesce si può riporre in frigorifero. Si consiglia di riporlo nei piani più bassi, che sono più freddi, avvolto da pellicola trasparente oppure in un contenitore apposito.

Il pesce così conservato si può tenere un giorno (massimo due) in frigorifero, se non è possibile si consiglia di procedere ad altri metodi di conservazione, come il congelamento.

Pesce in freezer: per quanto tempo?

Il pesce in freezer si conserva sicuramente più a lungo, ma è opportuno prestare attenzione ai tempi massimi di conservazione per ogni tipologia di pescato.

Molto dipende, infatti, dalla quantità di grassi presente in ciascuna specie. Il salmone, il tonno e lo sgombro possiedono un'elevata concentrazione di grassi e vanno consumati nel giro di tre mesi dal congelamento. Altri pesci più magri come sogliola, merluzzo e cefalo si mantengono al meglio anche per sei mesi. Infine, prodotti ittici come le seppie e i calamari possono restare nel congelatore fino a quattro mesi.

Una volta tirati fuori dal freezer, i pesci vanno lasciati scongelare gradualmente in frigorifero, per evitare che brusche escursioni termiche ne alterino le proprietà, e vanno consumati entro 24 ore dallo scongelamento. Scopri i consigli di Marevivo a riguardo leggendo Ecco come scongelare perfettamente il pesce surgelato. Bisogna ricordare che si può congelare solo pesce molluschi o crostacei freschi, e non decongelati, cioè che hanno già subito un congelamento.

Tutto quello che devi sapere sulla conservazione del pesce

Anche i molluschi possono essere congelati, ma è opportuno seguire una procedura particolare. Cozze e vongole, infatti, non possono congelarsi crude. Dopo averle lavate accuratamente e cotte, bisogna rimuoverne i gusci e congelarle nella loro stessa acqua di cottura.

Un altro metodo di conservazione del pesce è l’essiccazione, che tuttavia richiede spazi e strumenti adatti. Il pesce va ripulito da testa e interiora e adagiato su un essiccatoio al sole. Nel momento in cui il pesce dovesse essere bagnato dalla pioggia, è opportuno consumarlo prima che marcisca.

Inoltre, il pesce può essere conservato sottovuoto, per affumicamento o con salatura.



Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page