Please enable JS
02 Ago 2016 / Diario di Bordo

A Otranto, nei pressi del faro di Punta Palascia e di Monte Sant'Angelo, sorge una Cava di Bauxite che rappresenta uno dei luoghi da non perdere durante la propria vacanza in Salento.

Si tratta senza dubbio di una delle location più fotografate di tutta la Puglia grazie al suo paesaggio, che regala agli occhi del fortunato spettatore un mix di colori straordinari.

La storia e i colori della Cava

L'estrazione di bauxite dalla Cava ebbe inizio nel 1940, quando questo materiale assunse un'importanza indispensabile nella produzione dell'alluminio e terminò 36 anni dopo, con la chiusura del giacimento.

Successivamente, a causa delle molteplici infiltrazioni derivanti dalle falde presenti nell'area, la conca si riempì d'acqua, dando origine al bellissimo laghetto verde smeraldo che ancora oggi regala scorci straordinari ai turisti.

Il colore delle acque, in acceso contrasto con il rosso intenso delle pareti rocciose circostanti, è una meraviglia per gli occhi e viene esaltato soprattutto al tramonto, momento in cui la luce del sole radente sublima i colori e li rende ancora più brillanti.

Il tutto è circondato dalla rigogliosa vegetazione della zona, con tutte le sue sfumature di verde acceso.

Come accedere alla Cava

La Cava di Bauxite di Otranto costituisce una zona di notevole interesse ambientale e naturalistico, che meriterebbe almeno una visita nella vita.

Trattandosi di un'area dismessa, nell'avvicinarsi occorre dedicare la massima attenzione, nonostante non esistano restrizioni per accedervi.

Per chi viaggia in auto, per raggiungere la cava è sufficiente percorrere la strada che da Otranto conduce a Santa Cesarea, svoltando immediatamente a destra dopo essere entrati ad Otranto dall'ultimo incrocio.

Ci si ritrova, a questo punto, su una strada di campagna che si fa ben presto sterrata, sulla quale è possibile proseguire fino ad un certo punto in auto, per poi dover continuare a piedi.

In alternativa all'auto, è possibile arrivare alla Cava a piedi, partendo dal porto. Dalla rotonda della Madonna del passo, occorre dirigersi in direzione di Orte e svoltare a destra alla rotonda successiva, per poi svoltare a sinistra all’indicazione di una grande croce rossa. Da qui, la cava è raggiungibile in 5 minuti di camminata.


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page