Please enable JS
14 Nov 2017 / Diario di Bordo

I pesci dormono? Alzi la mano chi non si è mai posto questo quesito.

Studi difficili

Ci sono specie, come gli animali marini, che non possono essere studiate a fondo, per la loro scomoda localizzazione: l'acqua.

Fortunatamente, oggi La tecnologia ci permette di avvicinarci di più a questo mondo blu, completamente differente dal nostro. Una delle domande che più di frequente i biologi marini si sono posti è la seguente: i pesci dormono? Hanno il bisogno fisico del riposo?

Finora è sempre stato difficile poter rispondere a questa domanda, perché difficile era monitorare le azioni quotidiane di un pesce (se pensiamo agli squali, ad esempio, capiamo come questo possa rivelarsi molto complicato). Negli ultimi decenni, tuttavia, più di duecento specie di pesci sono state osservate con attenzione, e si sono tratte alcune conclusioni abbastanza interessanti.

Che tipo di sonno osserviamo?

Bisogna chiarire, innanzitutto, che il sonno nei pesci varia di specie in specie: i predatori, i pesci più grossi, tendono a riposare durante il giorno e a muoversi durante la notte.

Alcuni pesci continuano a nuotare nonostante stiano dormendo, poiché questo è l'unica maniera per fare in modo che l'acqua passi attraverso le branchie e possano quindi continuare a respirare. I pesci che solitamente dormono, comunque, dividono le loro fasi di sonno in due parti: quella del sonno vigile, dove il cervello riposa ma i sensi rimangono all'erta in caso di pericolo, e il sonno di sospensione delle attività, dove avviene un riposo completo dell'organismo. Non abbiamo modo poi di vedere se i pesci chiudono gli occhi, in quanto mancanti di palpebre.

Concludendo

Si può quindi ammettere, infine, che i pesci effettivamente abbiano dei cicli di sonno, con tempi e modi diversi dai nostri, ma in sostanza cercano di godere anche loro di un riposo.


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page