Please enable JS
07 Ott 2019 / Diario di Bordo

Se si sceglie di mangiare del pesce surgelato, è essenziale conoscere il modo giusto per scongelarlo, onde evitare la contaminazione batterica ma anche la perdita di sapore e consistenza.

Il sistema migliore è di lasciarlo scongelare da solo, mettendolo in frigorifero preferibilmente la sera prima di consumarlo. Se, tuttavia, si ha fretta, è possibile anche scongelarlo ancora confezionato sotto l’acqua fredda corrente o cucinarlo direttamente surgelato.

Scopriamo insieme come.

Controllare prima di acquistare

Imprescindibilmente dal modo in cui si andrà a scongelare il pesce, è importante verificare che il prodotto sia sicuro. Esso deve risultare ben sigillato e completamente surgelato (diffidare dei prodotti parzialmente surgelati).

Un ulteriore controllo da effettuare prima di acquistare del pesce surgelato è che la confezione non sia ricoperta di ghiaccio e che non ci siano residui di brina dentro, perché sono sintomo di un prodotto che ha subito degli sbalzi termici indesiderati, ossia che si è interrotta la catena del freddo. In questo caso, si corre il rischio di comprare del pesce non più commestibile o contaminato.

Scongelamento in frigorifero

Con questo metodo classico, il prodotto si scongela senza essere sottoposto a importanti sbalzi termici, ma anzi restando costantemente esposto al freddo. Oltre che essere il metodo più sicuro, lo scongelamento in frigorifero permette al pesce di mantenere il sapore e la consistenza originali.

Se si utilizza del pesce surgelato sottovuoto, non è necessario rimuovere la confezione in fase di scongelamento, che non deve durare più di 24 ore in ambito domestico. Una volta scongelato, bisogna controllare che il pesce sia ancora commestibile: al naso, dovrebbe avere lo stesso odore del pesce fresco, nonché la medesima consistenza. Per il colore, invece, è normale che sia diverso, meno brillante, ma la carne non deve essere macchiata o chiazzata.

È necessario evitare di scongelare il pesce lasciandolo fuori dal frigorifero, magari sul ripiano della cucina o su un piatto, perché si favorirebbe la moltiplicazione batterica.

Scongelamento veloce

Se si ha la necessità di scongelare il pesce velocemente, si può farlo mettendolo sotto un getto di acqua corrente fredda, ancora confezionato.

Il pesce non deve bagnarsi e deve rimanere sotto l’acqua corrente, fino al momento in cui alla pressione delle dita i tessuti del pesce risultino scongelati. I tempi di decongelamento dipendono dal volume del pesce.

Mai scongelare il pesce surgelato con l’acqua calda, che ne altera il sapore e lo fa scongelare in maniera non uniforme. Piuttosto, meglio scegliere il microonde e la funzionalità "defrost". In questo caso, il pesce dovrà essere consumato immediatamente, facendo attenzione a non cuocerlo.


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page