Please enable JS
08 Mag 2019 / Diario di Bordo

Come ogni estate, tutte le principali località di mare attendono l'assegnazione dell'ambito riconoscimento internazionale della Bandiera Blu: un attestato che premia non solo la limpidezza delle acque di balneazione, ma anche le politiche messe in atto per tutelare l'ambiente circostante (dalla gestione dei rifiuti all'assenza di scarichi fognari nei pressi dell'arenile fino ai servizi offerti).

Anche quest'anno la FEE (Foundation for Environmental Education) ha conferito la Bandiera Blu a Castro Marina.

Il mare di Castro Marina

Castro Marina è un borgo salentino affacciato sul Mar Adriatico, ad appena 19 km da Otranto e 7 km da Santa Cesarea Terme. Le sue origini sono probabilmente greche o cretesi, ma anche le dominazioni di romani e bizantini hanno lasciato tracce nel pittoresco centro storico.

Castro Marina è la parte bassa del borgo, corrispondente alla costa rocciosa e al porticciolo, dove ancora oggi sono ormeggiate le tradizionali lampare in attesa di prendere il largo nel meraviglioso mare di Castro tornando poi cariche di quel pescato che è alla base della gustosa e sana cucina locale.

A Castro le acque appaiono di un blu cobalto intenso e di una limpidezza disarmante, testimoniata dalla presenza di un’alga tipicamente mediterranea, la Posidonia Oceanica, infallibile indicatore della purezza del mare di Castro Marina. Nessuno resterà deluso dai colori e dalla vita di questo mare, da conoscere tramite immersioni subacquee che possono peraltro snodarsi anche lungo il Sentiero Blu, situato a poco più di 7 metri di profondità.

Cosa vedere a Castro Superiore

Una vacanza a Castro permette di godersi non solo un mare meraviglioso premiato con la Bandiera Blu, ma anche un patrimonio storico-artistico di grandissimo valore: un riferimento a questa località si trova già nell’Eneide di Virgilio, che fa sbarcare qui Enea, in fuga dalla distruzione troiana. Qui Enea fu attratto dal Tempio di Minerva, che sorgeva su un'altura e di cui oggi sono state ritrovate tracce, compresi i resti della statua della dea.

Una passeggiata nell'assolato centro storico, con il mare blu sempre sullo sfondo, permette di raggiungere il Castello del '500, all'interno del quale è ospitato il Museo Civico Antonio Lazzari: molto bello è il cortile della fortezza, con le due cisterne e le rampe di scale che portano alle Sale di Ponente e alla Torre dei Cavalieri.

Non distante dal Castello sorge poi la Cattedrale dell'Annunziata risalente al 1171, nata sulle rovine di un antico tempio greco: all'interno è possibile ammirare una serie di dipinti dedicati alla vita della Vergine Maria e dei santi.


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page