Please enable JS
25 Ott 2016 / Diario di Bordo

Il Salento e la Puglia sono sempre più conosciuti e apprezzati: molti nomi di piccoli paesi, angoli di indiscussa bellezza, sono diventati familiari a coloro che amano vacanze che miscelano in modo perfetto bellezze naturali e architettoniche, e ancora sana cucina e attrattive tradizionali.

Eppure c'è ancora da scoprire in questa terra dove nulla è scontato e dove, sia la natura che l'uomo, hanno lavorato con impegno per renderla accogliente.

Porto Miggiano è uno di questi angoli. Ricade nel Comune di Santa Cesarea Terme, una delle località più apprezzate della costa orientale del Salento.

"Angolo di Paradiso" può sembrare una frase fatta, eppure questo luogo rispecchia perfettamente, in bellezza, pace e senso di serenità, l'idea che ciascuno di noi si fa di un luogo dove tutto sembra celestiale e rilassante.

Porto Miggiano: un sogno realizzabile

Cento scalini per arrivare all'acqua e poi trasparenza e limpidezza rendono impossibile non provare il desiderio di immergersi.

La baia di Porto Miggiano è parzialmente nascosta da un costone di falesia. Come molte località sulla costa del meridione, la spiaggia è sormontata da una torre di avvistamento del XVI secolo, per la difesa delle antiche incursioni piratesche: un elemento di fascino in più per questa spiaggia che non lascia indifferente nessun visitatore.

Il piccolo porto turistico, la spiaggetta, la vicinanza con altri luoghi di grande fascino fanno di Porto Miggiano un posto da visitare, almeno una volta. La preziosità di questo specchio d'acqua ricco di pesci e ancora incontaminato è un tesoro del Salento.

Molto frequentato nella stagione estiva dai turisti che hanno imparato ad apprezzare il Salento e la sua ospitalità, Porto Miggiano ritrova un'atmosfera tranquilla con l'arrivo dell'autunno, quando la natura riprende il sopravvento e ripristina il suo dominio.


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page