Please enable JS
01 Ago 2018 / Diario di Bordo

Il pesce è ricco di omega 3, acidi grassi essenziali che fanno bene al cuore perché riducono il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Questi effetti positivi sono abbastanza noti, ma i benefici del pesce non sono limitati. Un nuovo studio infatti ha accertato che il pesce allunga la vita. I risultati della ricerca, che ha coinvolto 400mila persone, sono stati pubblicati sulla rivista Journal of Internal Medicine.

Pesce elisir di lunga vita

I ricercatori hanno selezionato un campione di persone da sottoporre al test e hanno chiesto l'approvazione all'Istituto di revisione degli studi speciali del National Cancer Institute degli Usa. Allo studio infatti non potevano partecipare persone affette da patologie cardiache, ictus, malattie renali, malati terminali e soggetti in condizioni di salute precarie. Il gruppo era composto da 240.729 uomini e 180.580 donne che sono stati seguiti per 16 anni. In questo lasso di tempo sono deceduti 54.230 uomini e 30.822 donne. I partecipanti al test sono stati divisi in gruppi, in base alla quantità di pesce assunta, ed è stato valuto lo stile di vita e l'alimentazione seguita. Alla fine del test è emerso che mangiare pesce riduce il rischio di morte del 9% negli uomini e dell'8% nelle donne.

Gli esperti hanno cercato di analizzare meglio questi dati per capire i benefici del pesce rispetto ad alcune malattie. Negli uomini è stata evidenziata una riduzione del rischio di mortalità per malattie del fegato del 37%, 20% per le malattie respiratorie, 10 % per le malattie cardiovascolari e 6% per cancro. Molto interessanti i dati delle donne, in quanto la riduzione rischio riguarda il 38% per il morbo di Alzheimer e il 10% per le malattie cardiovascolari.

Gli effetti degli omega 3

Gli esperti suggeriscono di prestare attenzione al metodo di cottura del pesce, prediligendo la cottura al vapore, al forno oppure nel tegame, usando pochi condimenti.

I ricercatori hanno esaminato anche gli effetti dell'assunzione di omega 3, gli acidi grassi a catena luna del pesce, e hanno riscontrato che il rischio di morte sia per donne che per uomini è ridotto. Occorre precisare che nonostante gli acidi grassi siano positivi per la salute cardiovascolare e per quella del sistema nervoso (come stabilito in studi precedenti), non ci sono ancora test che dimostrano quali sono i benefici dell'assunzione di integratori a base di omega 3, quindi per allungare la vita concedetevi almeno due volte a settimana una porzione di pesce fresco.

Articolo liberamente tratto da www.repubblica.it


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page
 
I nostri punti vendita