Please enable JS
18 Mar 2020 / Diario di Bordo

Saltati con vino o gratinati al forno, nell'insalata catalana o con la pasta fresca, i fasolari sono molluschi bivalvi dal sapore irresistibile che hanno l'aspetto di grosse vongole e si preparano come le ostriche.

I fasolari vivi di Marevivo sono selezionati con cura, controllati e certificati, al pari di tutti i frutti di mare dello stabilimento. Nonostante come consigliamo sempre a tutti i clienti sia preferibile consumare i molluschi bivalvi previa cottura per una massima tranquillità, i fasolari possono essere gustati a crudo appena comprati quando sono freschissimi, o in alternativa cucinarli con una preparazione veloce che non ne alteri le caratteristiche sensoriali.

Habitat e aspetto dei fasolari

I fasolari prediligono i fondali sabbiosi di zone poco distanti dal litorale e in particolare vivono in corrispondenza dei dossi tra i 10 e i 30 metri di profondità. I dossi sabbiosi che punteggiano il Mar Adriatico rappresentano quindi l'habitat ideale di questi molluschi.

L'aspetto dei fasolari è molto simile a quello dei tartufi di mare e delle vongole, ma rispetto a queste ultime hanno un diametro e un peso maggiori. Non è raro imbattersi in fasolari di un etto, anche se quelli di medie dimensioni restano i più gustosi. In effetti, la carne dei fasolari è decisamente più soda di quella delle vongole.

La conchiglia è formata da due parti simmetriche che si aprono per filtrare l'acqua circostante e assorbire le sostanze nutritive. La colorazione esterna della conchiglia è di un marrone tenue attraversato da semicerchi scuri, mentre l'interno è porcellanaceo e liscio. A differenza dei tartufi di mare, anche la parte esterna è perfettamente liscia. La conchiglia rende i fasolari esteticamente indicati per piatti ricercati e di grande effetto.

Il mollusco interno è costituito da un frutto giallo e un piede di un rosso acceso che fuoriesce dalle valve e consente al fasolaro di spostarsi al di sopra e all'interno del fondale sabbioso.

Pescati e venduti vivi e vitali

I fasolari sono pescati vivi come si fa con le vongole e cioè per mezzo di draghe idrauliche turbo-soffianti. Per godere appieno del sapore unico dei fasolari, bisogna comprarli vivi. Ecco come riconoscerne la freschezza: se le valve si aprono facilmente o se presentano danneggiamenti, molto probabilmente i fasolari non sono freschissimi. Ciò si deve al fatto che i fasolari vivi oppongono resistenza all'apertura in quanto cercano di difendersi da tutti gli stimoli esterni. Al naso si sentirà un gradevole profumo di mare e quindi è bene diffidare di odori eccessivamente penetranti.

Con i fasolari Marevivo si va sul sicuro, perché l'intero ciclo di affinatura e gli avanzati sistemi di controllo igienico-sanitari garantiscono la vitalità e la freschezza dei fasolari venduti.

Come aprire il guscio

Per aprire i fasolari si inserisce la lama dello spelucchino tra le valve e si recidono i muscoli adduttori che si trovano in corrispondenza dell'umbone.

Qualcuno preferisce raccogliere l'acqua che fuoriesce e farla decantare, prima di utilizzarla nella preparazione. Chi decide di cuocere i fasolari, potrebbe effettuare con un batticarne la battitura del piede rosso, operazione utile ad intenerire questa parte del mollusco.

 


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page