Please enable JS
08 Mar 2016 / Prodotti Ittici

Mangiare il pesce fa bene, ma ancor meglio è scegliere un pesce dagli elevati standard qualitativi.

Il dentice è sicuramente fra questi, poiché è ritenuto uno dei pesci più pregiati dei nostri mari. In effetti, le carni sono tenere e il sapore delicato ne fa anche un alimento adatto ai bambini in fase di crescita.

Ma scopriamo di più su questo pesce così ricercato.

Il suo habitat e le caratteristiche

Il dentice vive prevalentemente nel Mediterraneo, ma possibile trovarlo anche nell'Atlantico Orientale e alcuni esemplari si spingono fino alle coste meridionali nei pressi della Gran Bretagna.

Quel che è certo è che il dentice non ama né le baie sabbiose, né gli anfratti delle scogliere, ma preferisce spingersi verso acque più profonde, nonostante non arrivi mai a superare i duecento metri. È affascinato dall'abisso, pur avendone un notevole timore, per questo trova il giusto compromesso restando in acque blu, nei pressi delle correnti, dove solitamente transitano i pesci di più piccole dimensioni, che costituiscono il suo pasto principale.

Il dentice, infatti, data la sua corporatura robusta, le sue dimensioni e i denti aguzzi dei quali è provvisto, è un predatore spietato, che agisce con furbizia e velocità. È ghiotto anche di polpi, con cui ama ingaggiare lotte dove sa che sarà sempre il vincitore.

Come tutti i predatori è un solitario, ma fa eccezione durante la stagione degli accoppiamenti.

Come cucinarlo

E ora che avete comprato il vostro dentice, la domanda che vi farete è 'Come posso cucinarlo?'

Fortunatamente c'è un'ampia varietà di risposte.

Questo pesce rappresenta un ottimo ingrediente nella cucina di ogni chef, per merito delle sue carni delicate, per la presenza di poche lische (soprattutto per gli esemplari che superano 1 kg) e per la sua cottura, semplice e rapida, che richiede poco calore.

ll dentice è ottimo al forno, al sugo, al cartoccio, in crosta, all'acqua pazza e con tante altre ricette che vi può suggerire la fantasia.


Articoli Correlati