Please enable JS
13 Giu 2019 / Diario di Bordo

Gli spaghetti al nero di seppia sono una delle innumerevoli ricette tipiche della cucina italiana.

Si tratta di un primo piatto semplice da preparare, ma che farà leccare i baffi a tutti i commensali. Molto famosa e richiesta in Sicilia, sembra che questa ricetta sia nata a Venezia.

Il nero di seppia un tempo veniva scartato, oggi invece per fortuna è stato rivalutato ed è impiegato per realizzare piatti dal sapore intenso e davvero gustoso!

Di seguito la ricetta per 4 persone.

Preparazione: 30 minuti.

Cottura: 20 minuti

Ingredienti

  • 600 g di seppie (circa due) pulite ma con la sacca dell'inchiostro intera
  • 1 scalogno
  • 40 g di concentrato di pomodoro
  • 50 ml di vino bianco secco
  • 320 g di spaghetti
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • peperoncino

Preparazione

Per prima cosa bisogna tritare finemente lo scalogno e farlo rosolare in una padella con l'olio extravergine di oliva e del peperoncino a piacere. Fatelo appassire lentamente, se necessario aggiungere un po' d'acqua per non farlo bruciare, deve diventare trasparente.

Intanto pulite le seppie, tenendo da parte la sacca, lavatele e tagliatele a striscioline. Se i tentacoli sono grossi divideteli. Appena lo scalogno è trasparente aggiungete le seppie e rosolate il tutto a fuoco medio. Aspettate che le seppie cambino colore prima di sfumarle con il vino bianco. Appena la parte alcolica è evaporata aggiungete il concentrato di pomodoro.

Adesso arriva la parte più difficile della ricetta. Bisogna aggiungere il nero di seppia. Prendete la sacca con l'inchiostro e spremetela delicatamente per farne uscire il contenuto. Fate molta attenzione, solitamente il contenuto è piuttosto denso e se dovesse schizzare, macchierebbe in modo indelebile.

Mescolate delicatamente il tutto unendo circa mezzo bicchiere di acqua calda. Lasciate cuocere il tutto a fuoco lento e con un coperchio per circa 20 minuti. A metà cottura assaggiate per capire se aggiungere sale, il nero di seppia è già salato quindi meglio non esagerare.

Nel frattempo lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Versate gli spaghetti nella padella e mantecate il tutto. Se necessario aggiungete un po' d'acqua di cottura. Spegnete il fuoco, aggiungete un filo di olio extravergine e servite.

Alcuni considerano gli spaghetti al nero di seppia un piatto unico dato che lo si serve con i pezzi di seppia. Per completare il tutto un buon vino bianco fresco e sapido dalle note floreali.

Ecco pronto il vostro piatto di spaghetti al nero di seppia da leccarsi i baffi. Buon appetito!



Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page