Please enable JS
17 Set 2019 / Diario di Bordo

Pulire il pesce non è un’attività semplice per tutti, soprattutto per chi non è molto avvezzo a questa pratica.

Spesso la difficoltà che trasmette l’idea della pulizia del pesce e della rimozione delle lische fa desistere dall’acquistare un alimento che però è ricco di sostanze nutritive essenziali per il nostro organismo. Quindi è importante familiarizzare con questa procedura che richiede semplicemente gli strumenti giusti e un po’ di pazienza. Infatti è necessario un coltello ben affilato e, per rendere il tutto ancora più agevole e veloce, un paio di pinzette.

La sfilettatura dei pesci tondi

Una volta pulito il pesce da interiora, squame, testa e pinne, si può procedere con la sfilettatura.

Con l’aiuto del coltello va rimossa la lisca centrale e le pinne laterali, mentre quelle interne vanno ricercate con più attenzione, anche aiutandosi con i polpastrelli. In questo modo, man mano che si individueranno le spine, con l’aiuto della pinzetta potranno essere rimosse, prestando attenzione a non spezzarle. Questa tecnica è particolarmente utile per i pesci a sezione tonda, ovvero acciughe, sardine, triglie, branzino e salmone.

La sfilettatura dei pesci piatti

Diverso è il caso della sfilettatura dei pesci piatti, come la sogliola o il rombo. La sogliola, ad esempio, diversamente dai pesci a sezione tonda, richiede che la pelle venga rimossa prima della lisca. Successivamente si può procedere con la sfilettatura. Quest’ultima deve avvenire con un coltello affilato, ma possibilmente con lama sottile e flessibile.

I trucchi per pulire al meglio il pesce

Qualsiasi tipo di pesce si scelga di lavorare, l’importante è prepararlo alla sfilettatura pulendolo ed eviscerandolo con gli strumenti adatti: un coltello affilato e delle pinzette non possono mancare!

È importante ricordare che, una volta tolta la lisca centrale, bisogna procedere alla rimozione delle lische laterali, che sono presenti su tutta la lunghezza del pesce e vanno rimosse con cura e attenzione. Oltre a utilizzare una pinzetta, può essere utile aiutarsi con le dita per individuarle meglio.

Un ulteriore aiuto può essere dato dal sezionare in due parti sul lato lungo ogni filetto di pesce (se la grandezza lo consente): in questo modo eventuali lische laterali saranno più facilmente individuabili.


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page