Please enable JS
26 Set 2018 / Diario di Bordo

Detto anche muggine, il cefalo è un pesce che si trova sia in mare aperto che in prossimità della foce dei fiumi e può arrivare fino a 5 kg di peso.

Al fine di apprezzare la freschezza e la bontà delle sue carni, è quindi importante conoscere la sua zona di origine: il cefalo pescato in mare aperto presenta carni bianche e particolarmente delicate.

Il cefalo è uno dei pesci più economici ed è considerato per questo da molti di bassa qualità; in realtà se ben cucinato è assolutamente paragonabile al branzino o all'orata, per morbidezza e sofficità delle sue carni. È una vera e propria risorsa di omega 3 e di proteine. Essendo un pesce dalle carni grasse, è utile scegliere il tipo di cottura giusta, al fine di non eccedere in condimenti, bensì esaltare le caratteristiche intrinseche di questo pesce azzurro, fonte di micronutrienti essenziali.

Ecco cinque ricette semplici per cucinare il Cefalo velocemente.

Cefalo al forno con patate

Preparare un ripieno con formaggio a pasta dura grattugiato amalgamato ad uguale quantità di pane grattugiato; aggiungere aglio e prezzemolo tritati, sale e pepe. Incorporare olio extravergine di oliva mescolando così da amalgamare gli ingredienti.

Dopo aver pulito, lavato ed asciugato il cefalo riporre al suo interno il composto appena preparato, unitamente ad alcune fette di limone, possibilmente biologiche.

Disporre altrettante fette di limone tagliate sottili sul fondo della pirofila, quindi adagiarvi il cefalo farcito. Attorniare il pesce con patate pelate e tagliate a fette sottili. Irrorare la preparazione con un filo di olio d'oliva e cuocere in forno ventilato a 180°C per circa 25 minuti.

Servire il pesce sfilettato, adagiandolo con il suo ripieno ed accompagnarlo con le patate.

Cefalo con ceci cipolle e riso pilaf

Lessare il riso in abbondante acqua salata e portarlo a cottura. Quindi scolarlo sotto acqua fredda corrente così da bloccarne la consistenza.

A parte lavare i ceci precotti e porli in una ampia zuppiera. Tagliare a fette sottilissime una cipolla, quindi unirla ai ceci.

Sfilettare il cefalo fresco ed infarinare i filetti ottenuti; quindi rosolarli in olio d'oliva e sfumare con vino bianco. Incorporare i filetti di cefalo alla cipolla ed ai ceci, aggiungere il riso lessato in precedenza, aggiungendo alcuni grani di cumino. Condire il tutto con il sugo di cottura del cefalo.

Insalata di cefalo

In una capiente pentola lessare il cefalo, avendo cura di immergerlo completamente nell'acqua salata. Aggiungere, durante la bollitura pepe in grani, alcune bacche di ginepro e un po’ di aceto. Proseguire la cottura per circa trenta minuti, a seconda della dimensione del pesce. Quindi pulire il cefalo, sfilettandolo accuratamente.

A parte lessare alcune patate, pelarle e renderle a tocchetti.

Amalgamare quindi il pesce con le patate, aggiungendo alcune olive nere e condire con olio extravergine di oliva. Regolare di sale.

Cefalo impanato

Sfilettare il cefalo e procedere all'impanatura dei filetti: passare ogni filetto nella farina, quindi nell'uovo sbattuto ed infine nel pane grattugiato.

Scaldare in una padella una abbondante quantità di olio di girasole, quindi immergervi i filetti di cefalo impanati. Cuocere fino a doratura, girando i filetti a metà cottura. Servire con fette di limone.

cefalo in salsa rossa

Preparare un soffritto con aglio e cipolla. Aggiungere della passata di pomodoro biologica, regolare di sale e pepe quindi procedere la cottura del sugo per quindici minuti.

A parte lessare il cefalo in acqua salata, quindi pulirlo ed incorporare i filetti nel sugo appena pronto. Ponendo la padella sul fuoco, amalgamare il pesce al sugo, aggiungendo alcuni grani di peperoncino e del basilico fresco.


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page