Please enable JS
18 Lug 2018 / Diario di Bordo

Il brodetto di pesce è una ricetta estiva molto gustosa che fa subito allegria, realizzata con il pescato di stagione.


Questa preparazione è versatile per molti utilizzi differenti in cucina, si può usare la salsa filtrata come fumetto per un risotto, per un condimento per dei paccheri al forno o per profumare una sogliola al cartoccio, con patate e pomodorini.
Il brodetto di pesce è ottimo mangiato così, semplicemente, in maniera conviviale, mettendo il tegame in mezzo alla tavola e intingendo delle bruschette o dei crostini di pane caldo. È molto prelibato anche per conferire una marcia in più alla paella di pesce. Vediamo come realizzarlo assieme.

Ingredienti genuini che fanno subito mare

Per realizzare un ottimo brodetto di pesce hai bisogno di almeno 2 kg di pesce misto, tra cui merluzzo fresco, seppie, triglia, gallinella, rana pescatrice, sogliola, cicale di mare.
Inoltre, ti serviranno qualche cipolla, dal vino bianco secco per sfumare, sale, pepe e delle spezie, come del peperoncino, della paprika dolce o dello zafferano.
Per la cottura, utilizza del brodo di pesce ottenuto con dei carapaci di granchi o gamberi, più le teste e la lisca dei pesci che hai utilizzato.
Se si vuole conferire un tocco di colore in più, utilizza anche dei pelati o dei pomodorini da sugo.

Preparazione del brodetto di pesce

Prima di tutto bisogna pulire il pesce. Sfiletta la triglia ed elimina le spine, togli la pelle alla sogliola, taglia la gallinella a tranci, fai a tocchetti la rana pescatrice e il merluzzo fresco. Per quanto riguarda le cicale, rifila i gusci frastagliati con una forbice, in modo che non si disperdano all'interno del liquido.
Pulisci le seppie e tagliale a tocchetti.
A questo punto è il momento di dedicarsi ad un soffritto con cipolla e olio, dove far rosolare come prima cosa le seppie. Si bagna tutto con il brodo, ai aggiusta di sale e si aggiungono le spezie, facendo cuocere per 10 minuti.
Passa i pesci nella farina e disponili in un altro tegame, tenendo sulla parte in alto quelli più delicati, come la sogliola, le cicale e le triglie.
Bagna con il brodo e le seppie, poi aggiungi acqua e vino bianco fermo secco (in proporzione 150 gr/150 gr) e fai cuocere a fiamma viva per 15 minuti.
Aggiungi anche i pelati o i pomodorini da sugo tagliati a cubetti.
Un'accortezza importante è quella di mescolare delicatamente, in modo da non rompere le carni del pesce. La zuppa è pronta per essere portata in tavola, arricchita con delle fette di pane abbrustolite, strisciate con l'aglio.
Il vino perfetto per questo piatto è senza dubbio un bianco fruttato.


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page