Please enable JS
20 Feb 2018 / Diario di Bordo

Che il pesce faccia molto bene all'organismo e aiuti a prevenire le malattie cardiovascolari e l'Alzheimer grazie all'alto contenuto di Omega 3 è un dato confermato da moltissime ricerche.

Il pesce è anche buono, soprattutto se si impara a cucinarlo nel modo migliore. Per trarre benefici dai prodotti ittici è importante cuocerli con i sistemi più salutari.

Un ottimo metodo di cottura è il forno; la delicata carne viene cotta al punto giusto, aromatizzata a piacere, non richiede troppo tempo e impegno e il risultato è sempre gradevole. Ma quali sono i pesci migliori da cuocere al forno?

Prima di citare qualche esempio concreto, può essere utile conoscere le caratteristiche che rendono un determinato pesce buono o perfino ottimo se cotto al forno. Un requisito di cui tener conto è il peso; i pesci troppo piccoli non sono ideali per questo tipo di cottura, poi sono perfetti quelli da 500 gr ad un chilo. Anche la consistenza della carne influisce e i migliori pesci da fare al forno sono quelli con carne soda.

Via libera alla cottura in forno, quindi, per la squisita e magra cernia, per il dentice, l'orata, il pagello, il tonno, il palombo, il salmone.

Ottimi, se prima marinati, sono la salpa, la ricciola, lo sgombro, la mormora, il pesce spada e la palamita in tranci.

Le regole da seguire per un ottimo pesce al forno

Il metodo di cottura al forno ha un vantaggio importante: è semplice da realizzare. Questo però non significa che non ci siano piccole regole da rispettare per un risultato senza sorprese. Le più essenziali da ricordare sono anche le più ovvie. Un pesce troppo grande, superiore al chilo di peso, va suddiviso in tranci; per cuocerlo più in fretta è utile praticare dei tagli sui fianchi ed è bene preriscaldare il forno.

Il pesce deve cuocere in un ambiente umido, per cui va coperto con un foglio di alluminio, ma non deve nuotare nel condimento; piuttosto, va bagnato di tanto in tanto con olio d'oliva o col liquido di cottura.

I pesci più pregiati come orata, sarago e spigola sono ottimi cotti al naturale, senza ingredienti che ne alterino il sapore delicato: basta un filo d'olio e qualche spennellata di vino bianco.

Dentice, occhiata, mormora e cernia sono tra quelli che meglio si prestano ad essere insaporiti con erbe aromatiche e aglio.

Altro metodo di cottura al forno è la marinatura con olio, prezzemolo, succo di limone, aglio tritato, sale e pepe, che arricchiscono di sapore il pesce ancora prima della cottura.

Qualsiasi ricetta si preferisca, il pesce al forno è un alimento sano e gustoso.


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page
 
I nostri punti vendita