Please enable JS
10 Gen 2019 / Diario di Bordo

È ormai noto a tutti, soprattutto alla luce delle indicazioni date da medici e nutrizionisti, che il pesce è uno degli alimenti più sani da includere nella propria alimentazione.

In primo luogo contiene moltissime proteine e grassi positivi per il nostro organismo. Sono grassi sani costituiti per la maggior parte dall’Omega 3 e che se assunti regolarmente hanno il compito e la capacità di prevenire le patologie cardiovascolari, alcune malattie infiammatorie, l’arteriosclerosi e di potenziare e proteggere il cervello.

Ma non si tratta semplicemente di questo. Oltre a fare molto bene, il pesce è anche un ingrediente delizioso e che si presta bene a moltissime ricette diverse, l’importante è trovare quella adatta ai nostri gusti e alla stagione.

La genuinità del pesce di stagione

Mangiare pesce di stagione significa rispettare la diffusione naturale di alcune specie rispetto ad altre. Proprio come frutta e verdura anche certi tipi di pesce vengono pescati in determinati periodi e consumare pesce di stagione comporta lo sfruttamento di prodotti sempre freschi e genuini al posto di quelli provenienti da allevamenti intensivi. Non sempre quando andiamo ad acquistare il pesce abbiamo sotto agli occhi i pesci più freschi e di stagione, tutt’altro. La domanda massiccia da parte del cliente, che desidera avere sempre a disposizione qualunque tipo di pesce in ogni periodo dell’anno, ha fatto sì che si abbandonassero alcune buone norme e che la stagionalità di questo ingrediente passasse in secondo piano. Conoscendo però le specie appartenenti alle diverse stagioni (e addirittura agli specifici mesi) è possibile acquistare in modo consapevole e sano.

Il pesce fresco di gennaio: la triglia

Per questo mese ci occuperemo dei pesci di Gennaio. Tra quelli disponibili possiamo trovare davvero molti nomi più o meno noti: le alici e le sardine, la spigola, la cernia, il nasello e lo sgombro. Si possono acquistare con sicurezza anche scorfano, sogliola, dentice e pagello, la rana pescatrice, la ricciola e crostacei, molluschi e frutti di mare come il calamaro, il polpo, la mazzancolla, la canocchia, la seppia e molti altri. Uno di questi pesci, delizioso e sano, è la triglia.

Il suo spiccato sapore di mare, che si mantiene comunque piuttosto delicato ed equilibrato, fa sì che questo pesce invernale sia considerato tra i migliori e tra i più buoni, anche perché può essere cucinato in vari modi.

Il vero pregio della triglia sta nella sua genuinità e nei benefici che porta alla salute. Si tratta di un pesce bianco leggero e facile da digerire, contenente grassi positivi come l’Omega 3, moltissime proteine, vitamine (dei gruppi A, C ed E) e sali minerali. È dunque un ottimo alleato nella lotta al colesterolo e nella protezione del benessere fisico.

Il sugo alla triglia: una deliziosa preparazione per condire la pasta

Una ricetta semplice e veloce per chi volesse dare vita a un piatto gustoso con pesce di stagione è il sugo rosso di triglia, ottimo per condire la pasta. Dato che la caratteristica principale di un pesce come la triglia è soprattutto il suo gustosissimo sapore di mare, questa specie si presta benissimo per tale preparazione. Ecco dunque ingredienti e procedimento del sugo di triglia.

Ingredienti per 3 persone:

  • 350 g di triglia
  • Uno spicchio di aglio
  • Uno scalogno
  • 100 g di sugo o polpa di pomodoro
  • Un ciuffetto di prezzemolo
  • Qualche foglia di basilico
  • Olio EVO q.b.
  • Un bicchiere non abbondante di vino bianco
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Peperoncino q.b.

Procedimento:

Prima di preparare il pesce far bollire dell’acqua e cuocere circa 300 grammi di pasta, della qualità preferita.

Scaldare una padella e ungerla con un filo di olio. Quando l’olio è caldo aggiungere lo scalogno precedentemente tritato e uno spicchio di aglio sbucciato. Questo rappresenta il nostro soffritto, perfetto per insaporire il sugo.

Quando lo scalogno si sarà imbiondito e l’aglio sarà leggermente rosolato, aggiungere la triglia precedentemente pulita e tagliata a pezzetti e, man mano che cuoce, aggiungere il prezzemolo tritato. Durante la cottura del pesce sfumate il tutto con il vino bianco aggiunto gradualmente e dopo circa una decina di minuti unire alla triglia il sugo di pomodoro.

 Salare a piacere il sugo e continuare la cottura per un’altra decina di minuti, aromatizzando con qualche foglia di basilico e con la quantità preferita di peperoncino. Una volta cotto il tutto togliere l'aglio, scolare la pasta e condirla con il sugo. Servire con un po' di prezzemolo fresco, una spolverata di pepe e una fogliolina di basilico a guarnire questo piatto saporito e molto sano!


Articoli Correlati


Special Card

Scopri i vantaggi della Special Card Mondo MareVivo

La nostra Fan Page
 
I nostri punti vendita